Ricerca Avanzata

Ricambi/Elaborazioni

Modello Vespa

Categoria

Sottocategoria

Produttore

Categorie

TIPOLOGIE VESPE ANNI 50

In questo decennio la Vespa subisce molti cambiamenti, le vespa faro basso sono più accessoriate, i motori sono più performanti e il comfort è decisamente migliorato, ammortizzatori di nuova concezione e il cambio da bacchetta a trasmissioni con cavi Bowden. Nascono i modelli 150 struzzo della serie VL, la particolarità, oltre all’aumentata cilindrata è la posizione del faro anteriore che si sposta sul manubrio e non più sul parafango anteriore. Farà l’ingresso anche la vespa sportiva per eccellenza, la mitica GS 150 che straordinariamente raggiunge e supera i 100 Km/h. Il telaio è avvolgente e le ruote, composte dai famosi cerchi col disegno a stella, sono da 10 pollici. Tutto il motore è di nuova concezione, come anche la marmitta che ha un suono inconfondibile e unico per gli estimatori di questo modello.


VESPA 125 DA V30T A V33T

vespa piaggio V30 La grande innovazione è il cambiamento dall’ormai superato cambio a bacchetta all’utilizzo delle trasmissioni a cavi Bowden. Per tale motivo migliora tantissimo la manovrabilità grazie anche all’introduzione dell’ammortizzatore anteriore e della molla elicoidale che insieme alla sella con copertura imbottita migliorano frenata e comfort.

Vedi ricambi

VESPA 125 DA VM1T A VM2T

vespa 125 faro basso Con l’introduzione di questi modelli cambiano tante cose: la scocca ( cofano ) lato motore è chiusa e presenta quelle che poi diventeranno le classiche fessure presenti in tutti modelli successivi. Il motore acquista potenza, il fanale dai classici 95mm passa a 105 mm e viene introdotta, grazie alla modifica dell’impianto elettrico, la luce di posizione anteriore. Il copriventola cambia disegno e il serbatoio miscela aumenta la sua capacità. Il telaio viene rinforzato nella parte centrale e le strisce pedana vengono gommate.

Vedi ricambi

VESPA 125 DA VN1T A VN2T

modello vespa 125 VN1T Rispetto ai modelli precedenti, presentano finiture di minor pregio. Le strisce pedana sono 7 e non più 9, le molle della sella sono verniciate color verde. La VN1T presenta una sella più piccola rispetto alla versione successiva, il pedale del freno è alluminio grezzo e la sospensione anteriore è priva di coprimozzo. La pedivella d’accensione ha la zigrinatura antiscivolo al posto del gommino pedale avviamento. Lo stemma è senza la scritta genova e la scritta è anch’essa verniciata verde scuro.

Vedi ricambi

VESPA 125 VU1T 'U'

vespa 125 VU1TLa Vespa U, utilitaria è spartana e dal prezzo decisamente più basso rispetto alle più accessoriate vespa 125 dello stesso periodo. Ciò nonostante non ha successo. I cofani motore sono avvitati e alleggeriti come anche il parafango anteriore che è più piccolo e non ospita più il fanale anteriore che è alloggiato sul manubrio. Viene eliminato l’ammortizzatore anteriore e la sella è di dimensioni ridotte. Anche la scritta e le molle sella non sono più cromate ma verniciate.

Vedi ricambi

VESPA 150 STRUZZO VL1T, VL2T, VL3T

vespa piaggio struzzo Con questo modello di vespa, Piaggio modificherà per sempre la posizione del fanale anteriore che passa dal classico parafango anteriore ( da cui prendono il soprannome di Vespa Faro Basso in modelli fino a questo momento prodotti ), incorporato per mezzo di un supporto, sul manubrio. Queste vespe, negli anni, verranno soprannominate “struzzo” o “becco d’oca”. La cilindrata aumento a 150cc e permetterà di poter percorrere le autostrade. Il parafango anteriore da questo modello in poi avrà una specie di cresta o fregio in alluminio come abbellimento.

Vedi ricambi

VESPA 150 VB1T

vespa 150 VB1TRispetto alle vespa struzzo, la modifica estetica più importante è il manubrio realizzato in un pezzo unico in pressofusione. Le trasmissioni cavi passano al suo interno, il contachilometri è di serie e il fanale anteriore presenta la ghiera cromata siem.

Vedi ricambi

VESPA 150 GS TUTTE LE SERIE

vespa piaggio 150 GS La vespa GS è probabilmente la serie più ricercata dai collezionisti. Tra le caratteristiche che la contraddistinguono ci sono il motore dalle ottime prestazioni, il carburatore è collegato direttamente sopra il cilindro, i cerchi ruota sono da 10 pollici, il cambio è 4 marce. La frizione ha un parastrappi più resistente e i dischi sono maggiorati. Il serbatoio è da 12 litri e la sella è una biposto dalla conformazione squadrata ma allo stesso tempo comoda. Verrà introdotta nella 4° serie lo stop freno posteriore come da nuova normativa del codice stradale, il fanalino posteriore da quello rettangolare, tipico delle serie precedenti cambia forma per poter ospitare le due luci obbligatorie.

Vedi ricambi